Chi Siamo

Una commercialista/scrittrice e un giardiniere. Un’acacia da potare. Ecco gli ingredienti per una buona storia. La commercialista/scrittrice chiama il giardiniere per potare un’acacia nel suo giardino. Lei ancora non sa che il giardiniere è a un passo dalla laurea in architettura e che ha lavorato dieci anni in uno studio di architettura del paesaggio. Non sa neanche che è un vigile del fuoco. Del resto, lui non sa che lei scrive e pubblica racconti e romanzi né sa che ha una passione per il giardinaggio. Mentre il giardiniere pota l’acacia, lei lo aiuta a ripulire il giardino dai polloni. Nel frattempo, parlano. Elisa e Dario, due menti aperte e una passione in comune per orti e giardini. Due anni dopo scelgono di vivere nel Podere San Ripoli, un luogo incantato immerso in un’oliveta nella campagna toscana e qui decidono di piantare i semi di un ampio progetto di vita e lavoro nel segno dell’eco-sostenibilità: nasce Seminaria. Il progetto spazia dalla creazione di orti e giardini ai laboratori di orticoltura per bambini e adulti, dalle spirali di erbe aromatiche ai seminari di orti creativi, dalla realizzazione di piante per allestimenti alle creazioni eco-sostenibili.

E’ così che è andata.

D a r i o   B o l d r i n i 

Nato e cresciuto a Montespertoli, dal 2004 lavoro e studio nell’ambito dei giardini, l’ architettura del paesaggio e l’agricoltura. Tutto è iniziato con la passione per i giardini e il paesaggio e un lavoro come disegnatore e progettista di giardini in un importante studio di Architettura del Paesaggio di Firenze. Ho disegnato e realizzato alcuni dei primi progetti di orti urbani pubblici a Firenze e molti giardini privati nel territorio fiorentino. Dopo una decennale esperienza come collaboratore nel disegno per il restauro di giardini storici mi sono concentrato sulla mia terra. Tre ettari di olivi nel podere di famiglia dove , attraverso l'associazione “Seminaria” , coltivo nuovi semi in sinergia...semi di giardinaggio planetario, di resilienza, di "forestazione umana". Come? Attraverso corsi di orticultura per bambini e famiglie, progetti di riqualificazione giardini, pillole di Permacultura per tutti, creazione piccoli orti di famiglia, promozione di esperienze culturali a tema (workshop, teatro, laboratori ecc..). 

Dal 2015 ,per il programma GEO di rai3, ho curato e condotto oltre 200 servizi televisivi in tutta Italia legati alle pratiche dell'orto, giardini planetari e dell’agricoltura naturale. Nel 2013 ho disegnato e creato per Unicoop Firenze  Orsù, uno spazio dedicato all'orto in terrazza per bambini di oltre 100mq. Nel 2014 ho ideato e realizzato la Terza Piazza, un progetto partecipato di Permacultura sociale che ha dato vita a un giardino pubblico nel rispetto dei principi del Terzo Paesaggio. Nel 2016 ho diretto un corso di formazione per l’inserimento di migranti chiedenti asilo con 12 iscritti per AICS, in sinergia con gli Angeli del Bello di Firenze per la manutenzione ordinaria del giardino della Terza Piazza. Nello stesso anno, presso la Casa Teatro degli Alfieri di Asti, espongo l’opera di arte visiva “viaggio al centro dell’Orto diffuso”. 

Nel 2018 ho ideato e creato allestimento botanico per progetto di rigenerazione urbana durante Estate Fiorentina in Piazza Bartali a Firenze. Nello stesso anno presento la prima “Passeggiata per giardinieri planetari” al Parco storico delle Cascine di Firenze per PIA (Palazzina Indiano Arte) e Accademia Nazionale di produzione Virgilio Sieni. Ancora nel 2018 ho condotto attività culturali e divulgative durante la mostra mercato nazionale di giardini “Viridalia” presso Thiene e in occasione della mostra mercato al Giardino dell’Orticultura di Firenze.

Credo fortemente che mai come in questi anni sia importante comunicare messaggi positivi ed ecologici per una riscoperta del rapporto con la terra e le piante, relazione universale che ci lega al pianeta e a tutte le sue naturali meraviglie.

In  tutta Italia ho avuto l’opportunità di conoscere e divulgare sia luoghi preziosi del patrimonio botanico italiano, sia orti privati e di agricoltura rigenerativa, terre di sperimentazione  nel magico e misterioso mondo dei giardini e di quel sano rapporto fra uomo e natura.

Teatro

A 18 anni partecipo al corso di teatro di Maria Cassi organizzato presso la Sala Sottolemura di Montespertoli e inizio a seguire la compagnia stabile di teatro a Montespertoli come collaboratore sul palco. Due anni dopo con Vittorio Cencioni e Francesco Pruneti fondo la compagnia di teatro Teatrattratti a Montespertoli con la quale oltre alla rappresentazione di commedie e spettacoli, collaboro per corsi di formazione e per la realizzazione di scenografie e comunicazione. Nel 2002 sono attore protagonista nello spettacolo “ premiata pasticceria Bellavista” a Palazzo Borghese su invito dell’Accademia Internazionale “Le Muse”. Dal 2004 sono attore in numerosi spettacoli fra cui:  “Sogno di una notte di mezz’estate” di W.Shakespeare , rappresentato nell’ambito della VII Estate Musicale Montespertolese ,  “Barroccini di via dell’ariento” di Dory Cei   che si aggiudica il primo premio alla 7° edizione del Concorso teatrale “Premio città di Firenze,  “se devi dire una bugia dilla grossa” che porta in decine di rappresentazioni in Toscana,  “piedi di feltro”,  “Il mistero dell’assassino misterioso”  di Lillo e Greg,   “ Un ispettore in casa Birling” presso il teatro Lumiere 

Dal 2006 al 2010 ho realizzato insieme al regista e attore Vittorio Cencioni, laboratori teatrali indirizzati ai ragazzi per avvicinarli al mondo del teatro. 

Nel 2013 curo e registro per unicoop Firenze alcuni video sui temi dell’orticultura e dei giardini all’interno del progetto “Orsù”  Orti in terrazza . I video saranno seguiti da migliaia di utenti. Nel 2014 vengo chiamato presso gli studi Rai di Roma per la conduzione di alcuni servizi TV all’interno del programma GEO di Rai3. Selezionato e messo a contratto nel 2015. Dal 2017 come insegnante, collabora al laboratorio "Seminscena" di teatro per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni presso la Biblioteca Comunale E. Balducci di Montespertoli.



E l i s a    M i n ì 
Laureata in Economia Aziendale presso l’Università degli studi di Firenze nel 1994 con una tesi dal titolo ‘I sistemi esperti applicati alle decisioni aziendali’, svolgo la professione di commercialista dal 1997.

Scrittura
Ho seguito vari corsi e seminari di Scrittura Creativa a Firenze presso Il Giardino dei Ciliegi, a Prato presso l’Associazione Microcosmo e di Sceneggiatura presso la Scuola Nazionale di Cinema Indipendente di Firenze.
Nel 2014 ho pubblicato con la casa editrice Ad Est dell’Equatore, il romanzo Tutta colpa di Gabo.
Nel 2017 ho pubblicato con la casa editrice Ad Est dell’Equatore, il romanzo Più di là che di qua, sequel del primo romanzo Tutta colpa di Gabo.
Ho partecipato con i miei racconti a varie raccolte tra cui le varie edizioni di Instant Antologies edite da Persone Lab, il Repertorio dei matti della città di Prato pubblicato con Marcos y Marcos, due edizioni della raccolta Diverso sarò io edite da Ad Est dell’Equatore
Il racconto L’intreccio della lana ha vinto vari premi fra cui: Premio Letterario Nazionale Hermes nel 2011, il Premio Letterario Nazionale Parole e Poesia nel 2011, il Premio Letterario Nazionale Danilo Chiarugi nel 2011, finalista al Premio Firenze edizione 2011, Premio Letterario Nazionale Domenico Rea Città di Empoli nel 2012. Medaglia di bronzo al Premio Firenze 2010 nella sezione racconti inediti con il racconto dal titolo Lei pensa Lui no.

Teatro
Ho frequentato un corso di recitazione teatrale presso il Teatro della Limonaia a Sesto Fiorentino diplomandomi nel 2014, vari stage teatrali tenuti da attori italiani e, terminato il ciclo triennale di avviamento ai Match di Improvvisazione Teatrale presso la Lif a Prato nel 2017, sono stata ammessa alla Lega Amatori. Ho impersonato Frida Kalho in A proposito di donne, monologhi scritti e diretti da Mauro Monni.
Dal 2017 tengo, come insegnante, il laboratorio Seminscena di teatro per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni presso la Biblioteca Comunale E. Balducci di Montespertoli.
Con la compagnia teatrale Zeldic sto mettendo in scena il testo Parallel di cui sono autrice e regista